Bali: le risaie Subak.

“Una delle ragioni che fa di Bali uno di quei luoghi speciali che nella vita occorre vedere almeno una volta, e dico almeno… sono le sue maestose e tentacolari risaie verdi”.

Stiamo parlando delle risaie di Subak, patrimonio UNESCO!
La loro vista ti apre il cuore, ed il verde che le caratterizza ti abbaglia e ti lascia a bocca aperta. Infatti non stupisce che le risaie di Subak a Bali nel 1981 furono dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Una vera e propria bellezza naturale che presenta un affascinante processo di coltivazione del riso.

Sviluppato nel nono secolo, il sistema di irrigazione delle risaie si chiama Subak ed è così conosciuto perché ha completamente modellato il paesaggio a Bali. Paesaggio caratterizzato da un terreno fertile che combinato con un clima tropicale umido, lo rende un luogo ideale per il riso.

I componenti del Subak sono le foreste che proteggono l’approvvigionamento idrico, i campi terrazzati, le risaie, collegate da un sistema di canali e gallerie, i villaggi ed i templi: obiettivo principale dell’intero sistema, in quanto il passaggio dell’acqua avviene proprio a attraverso questi ultimi per irrigare la terra. Invece i membri del Subak sono gli agricoltori che coltivano le risaie.

Il riso: un dono di Dio

Per i balinesi, l’irrigazione non sta solo fornendo acqua alle piante ma piuttosto l’acqua viene utilizzata per costruire un complesso ecosistema artificiale basato su pratiche agricole comunitarie ed egualitarie che ha permesso ai balinesi di diventare risicoltori di gran successo in tutta l’Indonesia.

Il riso è visto quindi come un dono di Dio ed il sistema Subak fa parte della cultura del tempio.

Il Subak si discute in comunità

Il metodo Subak è sopravvissuto per oltre un secolo perché i balinesi credono fortemente in queste tradizioni ancestrali.

La distribuzione dell’acqua è fatta in modo equo, ogni problema che sorge nel Subak è discusso e risolto all’interno della comunità. Ad esempio i tempi che regolano la piantagione del riso e la determinazione del tipo di riso da piantare vengono decisi insieme dalla comunità.

Esistono tuttavia anche delle sanzioni contro ogni violazione che sono determinate attraverso cerimonie e rituali eseguiti nei templi.

Nella cultura balinese il metodo Subak è davvero una parte autentica, profondamente radicata e rispettata da tutti.

Motì S.r.l.s. Unipersonale - Via Pietro da Cortona, 26 - 00196 Roma (RM) | Tel. +39 06 85382366 | P.Iva 15718411000 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Motì Group

Copyright ©2022

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net